49° Concorso Presepi MCL | Natale 2022

2022-11-21T14:56:48+01:00 21 Novembre 2022|

Il Movimento Cristiano Lavoratori di Brescia – Mantova, di concerto con l’Ufficio per gli Oratori, i Giovani e Le Vocazioni della Diocesi di Brescia, organizza il 49° Concorso Presepi – Natale 2022, che quest’anno vede come tema “Egli è la nostra speranza”, ispirato alla lettera di San Paolo agli Efesini.

Anche quest’anno il Movimento Cristiano Lavoratori di Brescia – Mantova torna a proporre il tradizionale Concorso Presepi, giunto ormai alla 49° edizione. L’evento, nato nel 1973 come vero e proprio “concorso”, si è sviluppato negli anni attorno ad una serie di iniziative che, oltre all’idea originale, affiancano eventi di grande rilevanza culturale ed artistica come l’evento “Presepi in mostra” in Duomo Vecchio e l’evento “Art’è Natale”, entrambi incentrati sulla promozione della cultura popolare del natale.

Per il 2022 viene riproposta la versione “On-Line” del consueto concorso. La differenza? Fino al 20219 un nostro operatore Tv si recava personalmente da tutti gli iscritti per effettuare una ripresa del presepio, dal 2020 invece, causa Covid, chiediamo a tutti gli iscritti di inviarci un breve video (seguendo alcuni semplici suggerimenti) che pubblicheremo poi sul nostro canale Youtube “MCLBresciaTV” dando a tutti la possibilità di visionarlo e votarlo. Anche il lavoro della giuria proseguirà parallelo per giungere ad una classifica generale e per categoria, indipendente dal voto social che verrà espresso sulla piattaforma.

Le iscrizioni al concorso saranno possibili dal 01.12.2022.
Scopri tutte le iniziative del Natale MCL sul sito web dedicato: www.concorsopresepi.it

La scelta del tema 2022:

Efeso, città romana definita da Plinio “splendore dell’Asia”, nota per il grandioso tempio alla dea Artemide, può essere considerata immagine della civiltà contemporanea che considera salvifiche tante “speranze” umane che si rivelano alla fine ingannevoli. Paolo proprio agli Efesini richiama il grandioso disegno di Dio della Redenzione e riconduce a Cristo la vera speranza che non delude. E Maria, non la dea Artemide, dona al mondo questa speranza, Cristo Signore.